Uno dei settori più abbattuti dell'ultimo decennio

19 Novembre 2019


È tempo di acquistare minatori di uranio?

Alla Conferenza sugli investimenti di New Orleans due settimane fa, un paio di addetti ai lavori del settore hanno fatto un'ottima ipotesi per questi titoli che si trovano su una piattaforma di lancio atomica. Non esiste un'industria in Nord America che negli ultimi mesi abbia visto più pessimismo dell'uranio. Le azioni di uranio sono state martellate mentre il mercato si è stufato in attesa di prezzi più alti. A un certo punto a luglio, l'ETF Global X Uranium (NYSE: URA) ha registrato una discesa del 91% rispetto ai massimi raggiunti nel 2011. La buona notizia è che URA ha di recente registrato un rialzo dell'11% rispetto al bottom e che i migliori minatori di uranio stanno guidando il rialzo.


Ma adesso è il momento giusto per acquistare azioni di uranio?

Jeffrey Mushaluk la pensa così. È il vicepresidente per lo sviluppo commerciale di Fission Uranium (OTCQX:FCUUF), un esploratore di uranio al lavoro nel bacino canadese di Athabasca. Mushaluk alla conferenza ha ha spiegato quanto l'ottimismo fosse lontano dall'industria dell'uranio con questo fatto:

“Circa un mese e mezzo fa, la capitalizzazione di mercato di Beyond Meat (Nasdaq: BYND) era maggiore di tutte le azioni di uranio quotate nel Nord America messe insieme."

A noi appare come un enorme pessimismo; e quando c’è pessimismo ci sono occasioni.

La presentazione di Mushaluk includeva questa diapositiva:




quello che mostra la diapositiva è che il divario - tra ciò che le utility avranno bisogno in termini di uranio e ciò che verrà fornito – si sta aprendo enormemente. Mushaluk e Fission Uranium credono che il progetto PLS dell'azienda nel bacino canadese di Athabasca sia parte della soluzione. E ha citato l'investitore Rick Rule affermando:

"Ciò che il Golfo Persico è per il petrolio, il bacino di Athabasca è per l'uranio".

In altre parole, l'Athabasca è pieno di progetti di uranio di alta qualità. Inoltre, il management dell’azienda è già pieno di azioni e ne sta comprando altre:



Un’opzione statunitense

Alla conferenza ha anche parlato Scott Melbye, Vicepresidente esecutivo di Uranium Energy Corp. (NYSE: UEC). Scott ha anch’esso forti opinioni su quanto siano sottovalutate le aziende di uranio, quali forze spingano il mercato in avanti e come UEC sia pronta a cavalcare il prossimo rally.

Ha ribadito il punto sul crescente divario tra domanda e offerta, l'enorme aumento della produzione di uranio in corso in Asia e il fatto che la Casa Bianca ha ricevuto un rapporto su l'industria dell'uranio questo mese. Ha anche alcuni buoni motivi per cui UEC potrebbe sovraperformare.

Ti ricordiamo inoltre che è partito il nostro portafoglio virtuale, e che già nei prossimi giorni potrebbero esserci i primi alert, anche nel mercato dell’uranio: se vuoi essere aggiornato in diretta e ricevere i nostri alert sei libero di inserire gratuitamente la mail qui sotto.



Conclusioni

È interessante notare che l'ETF azionario di cui vi abbiamo parlato in precedenza, URA, è andato molto bene lunedì. È l'inizio della prossima tappa? Dai un'occhiata al grafico giornaliero di URA e decidi tu stesso.

Sembra che URA stia provando a interrompere la sua tendenza al ribasso. Avremo bisogno di un seguito per saperlo con certezza. Quando i minatori di uranio partiranno a razzo, vorrai aver selezionato quelli migliori per quello che potrebbe essere un rialzo incredibile.